Breve storia del mercato Forex

Il mercato Forex ha origine all’incirca nel 1880 e ha attraversato alcune trasformazioni radicali nel corso degli anni per divenire il vibrante mercato di scambi che conosciamo oggi. All’inizio le valute si basavano sul valore di oro e argento che fornivano uno standard stabile per il commercio tra nazioni grazie ad un valore piuttosto costante. Monete di oro e d’argento venivano impiegate nel commercio tra stati per l’acquisto di beni e servizi. Il prezzo di questi due metalli rari era determinato in larga parte dalla disponibilità del momento e cambiava con la scoperta di ogni nuovo deposito. Ciò rendeva stabile il valore delle monete nel commercio con altri paesi, ma il loro valore poteva variare considerevolmente tra nazioni a seconda delle riserve detenute.

Istituzione dello standard dell’oro

Lo standard dell’oro è stato istituito con lo scopo di stabilizzare il valore delle valute nazionali all’estero. Tale standard era un sistema che stabiliva il valore di una valuta nei confronti del medesimo valore in oro detenuto nelle riserve del paese. Ciò significava che negli Stati Uniti ogni dollaro in circolazione era garantito dallo stesso valore in oro conservato nella tesoreria. Se una nazione avesse avuto meno oro tra le sue riserve, o avesse deciso di stampare più denaro di quanto fosse l’oro in suo possesso, la valuta sarebbe valsa di meno nel commercio con altre nazioni. La carta moneto divenne molto diffusa, poiché tutti sapevano che avrebbero potuto usarla per riscattare lo stesso valore in oro presso qualunque banca.

L’accordo di Bretton Woods

La situazione cambiò completamente nel 1944 con l’accordo di Bretton Woods, che vincolò lo standard internazionale per le valute al dollaro americano. Tale accordo venne ratificato in 44 paesi diversi e fu un tentativo per stabilire uno standard di paragone per le diverse valute nazionali. Questo standard fissava il valore del dollaro a 1/35 del valore di un’oncia di oro. Ogni altra valuta venne poi confrontata con questo standard per gli scambi valutari internazionali.

Nascita del mercato Forex moderno

L’accordo di Bretton Woods durò solo un breve periodo e nel 1971 venne abbandonato del tutto quando al valore del dollaro fu nuovamente consentito di lievitare. La fine di tale accordo aprì la strada al mercato Forex così come lo conosciamo oggi. Nel sistema attuale il valore della valuta di un paese è determinato in larga parte dalle condizioni della sua economia, la stabilità del governo e un’ampia gamma di altri fattori economici. Al mutare di ciascuno di questi indicatori varia anche il valore della valuta nei confronti delle altre.

In questo scambia valutario moderno, il valore della valuta di una nazione può fluttuare sensibilmente entro periodi molto brevi e consente così ai trader di trarre vantaggio da tali modificazioni. Questa differenza di valore tra due valute di paesi diversi è alla base del mercato Forex moderno. Quando una valuta di un paese sale di valore è possibile approfittarne selezionando l’opportuna coppia valutaria. Poiché il valore di una valuta cambia costantemente in risposta agli eventi mondiali, il mercato Forex offre grandi opportunità di profitto agli investitori.

Cominciate a operare subito con il leader del mercato italiano:
25 di bonus di benvenuto senza alcun deposito!


Plus500 rientra tra i broker più popolari del mercato tedesco e dispone di un servizio di assistenza eccellente. Con un deposito minimo di soli 100€ sarete già sul mercato e potrete operare con valute e svariati CFD su materie prime e indici.

>> Cominciate ora con Plus500 <<